Termocamini

 
LA CALDAIA CAMINO "CALDOFACILE”
è quanto di meglio poteva ottenersi da approfonditi e continui studii in materia di scambio termico e dalla continua ricerca dell’ottimizzazione del rendimento al fine di ottenere un prodotto superiore rispetto alle altre caldaie camino. Il risultato è un generatore di calore di eccezionale potenza, con un rendimento, sia diretto al fluido che globale che non teme il confronto con le migliori marche. Tutto ciò nulla togliendo alla possibilità di disporre di un termocamino che ha le dimensioni medie di un comune caminetto e può funzionare con lo sportello completamente aperto senza avere la minima fuoriuscita di fumo. I modelli si differenziano per la forma della parte frontale.
 
COSTRUZIONE
La caldaia è realizzata in acciaio saldato. I materiali utilizzali nella sua realizzazione sono tutti di qualità certificata e prima della distribuzione sul mercato, ogni caldaia è singolarmente collaudata alla pressione di 2,5 bar. L'esterno del termocamino è coibentato con lana di vetro al fine di impedire la dispersione del calore attraverso il mantello ed infine rivestito con un'ulteriore lamiera metallica. La caldaia è garantita per una durata di dieci anni.
 
 
IL SISTEMA DI CHIUSURA
Il Sistema di chiusura è a serrandina; la parte anteriore del caminetto è apribile come una grande anta per consentire la pulizia del fascio tubiero (dopo aver rimosso un pannello fumi fissato mediante viti alla struttura del termocamino). Nell'anta apribile trova alloggio la porta di chiusura del focolare in vetro ceramico che può essere alzata ed abbassata come una serranda e può essere aperta lateralmente per permettere la pulizia del vetro sul lato interno. Il modello frontale è un termocamino caratterizzato da un portellone anteriore piatto; il modello ottagonale è aperto sul davanti e su due lati mentre il modello angolare è aperto sul davanti e su un lato (destro o sinistro).
 
 
FUNZIONAMENTO
Il termocaminetto "caldofacile" sfrutta in modo pressoché totale il calore prodotto dalla combustione: la fiamma riscalda per irraggiamento le pareti del caminetto ed emana calore nell'ambiente antistante attraverso il vetro ceramico; inoltre incontra direttamente il fascio tubiero e lo riscalda cedendo ad esso la maggior parte del calore. La cenere prodotta dalla combustione può essere tolta dal caminetto attraverso il pratico cassetto portacenere che funziona anche da presa d'aria per l'alimentazione della combustione.
 
 
ACQUA CALDA SANITARIA
Viene prodotta in un serpentina in rame posta a bagnomaria all'interno dell'intercapedine della caldaia e scambia calore con l'acqua che si trova nella stessa intercapedine. Il sistema è tale per cui lo scambio termico risulta molto efficiente e quindi la quantità di acqua sanitaria, prodotta con delta T di 35° C è superiore agli altri modelli di termocamino in commercio. La perfetta integrazione del termocaminetto con una caldaia a metano può essere attuata ponendo il vaso d'espansione aperto del camino ad un'altezza tale da realizzare una pressione in ogni parte dell'impianto pari a quella prevista per il funzionamento della caldaia a gas (di solito è sufficiente porre il vaso d'espansione ad un'altezza di circa 10 metri rispetto alla quota